Hellblade è una patch lontano dalla grandezza su PS4

Hellblade

Storicamente, c'è stato uno stigma associato alle versioni di giochi a basso costo. Se non c'era abbastanza fiducia per addebitare il prezzo pieno, c'erano buone probabilità che il gioco fosse un vero schifo. Per fortuna, quel paradigma è cambiato completamente e Hellblade: Senua’s Sacrifice è un eccellente esempio di ciò che può essere ottenuto in un gioco a metà prezzo con un ambito più piccolo.

Ambientato nell'Europa medievale, Hellblade affronta alcuni argomenti pesanti. Abusi, malattie mentali, morte e spiritualità sono tutti sul tavolo qui, mentre il personaggio principale si avventura in una terra sconosciuta nella speranza di salvare l'anima del suo amante morto. Come si potrebbe sperare, il gioco tratta questi argomenti delicati con la cura che meritano e la storia che viene raccontata è legittimamente avvincente dalla testa alla coda.



Fondamentalmente, il gioco ha funzionato bene. Il nostro sito gemello IGN ha dato a Hellblade un file punteggio di 9/10 - elogiare il concetto, la meccanica e l'atmosfera. Il sito di aggregazione di recensioni Metacritic ha Hellblade seduto a 83/100 sulla base di 43 recensioni con un numero sorprendente di punteggi perfetti e quasi perfetti.

Le reazioni variano drasticamente e vale la pena notare che gli enigmi ambientali e il combattimento sono scoraggianti per alcuni. I precedenti titoli di Ninja Theory come DmC: Devil May Cry e Enslaved: Odyssey to the West si è concentrato maggiormente sul combattimento, quindi il set di strumenti relativamente limitato qui offerto potrebbe essere leggermente deludente per chiunque cerchi un gioco d'azione con personaggi a tutti gli effetti.

Da un punto di vista visivo, Hellblade non è sciatto. Con performance capture alla pari con artisti del calibro di Cane cattivo, i personaggi trasmettono emozioni in modo efficace. L'effetto grintoso della grana della pellicola e gli effetti allucinatori con la luce sono usati bene per trasmettere un tono spettrale e sconcertante senza essere pesanti.

E saremmo negligenti se anche il sound design non ricevesse un po 'di amore qui. Senua, la protagonista del gioco, convive con una qualche forma di psicosi e varie voci la circondano durante il gioco. Quando si suona con le cuffie o con una buona configurazione degli altoparlanti, le voci ben posizionate aggiungono molto all'esperienza di incarnare Senua.

Sul fronte delle prestazioni, tuttavia, ci sono margini di miglioramento. Sulla PS4 base, il frame rate oscilla tra 30 fps e 40 fps mentre riproduce un'immagine 1080p abbastanza standard. Se Ninja Theory limitasse semplicemente il frame rate a 30 fps costanti, ci sarebbe poco di cui lamentarsi qui. Ma così com'è, è un po 'irregolare nella sua presentazione.

Sul lato PS4 Pro, abbiamo la possibilità di attivare e disattivare una modalità a 60Hz. La gente di Fonderia digitale ha scoperto che la modalità predefinita utilizza una risoluzione dinamica fino a 1440p, ma soffre del problema di frame rate non limitato simile che abbiamo visto su PS4 vanilla.

Quando viene attivato l'interruttore a 60 Hz, la risoluzione scende a circa 1080p, ma la frequenza dei fotogrammi viene aumentata tra 50 fps e 60 fps. Poiché la risoluzione e il frame rate sono le uniche variabili qui (nessun effetto aggiuntivo nel mix), vale la pena il calo della risoluzione per la fluidità aggiuntiva. Tuttavia, un'opzione con limite di 30 fps sarebbe molto apprezzata.

Hellblade è giocabile anche su PC, ma a quanto pare è piuttosto impegnativo. Non aspettarti di raggiungere i 60 fps con risoluzioni UHD a meno che il tuo rig non sia il top in assoluto. Attenersi a 1080p o 1440p e probabilmente starai bene su un PC da gioco decente.

Copyright © Tutti I Diritti Riservati | 2007es.com